domenica 29 maggio 2011

In Memoria del Vescovo Maurizio Galli


Dalla Messa da Requiem di Mons- Lorenzo Perosi: Libera me Domine.
In memoria del Vescovo Maurizio Galli
Cattedrale di Fidenza 29 maggio 2011
Coro Perosiano Cremonese diretto da Don Giuseppe Ferri

martedì 24 maggio 2011

La valle di Contignaco prima del golf


Con l'articolo, che riprendiamo pari pari dal periodico diocesano Il Risveglio, ripercorriamo la valle di Contignaco a sud di Salsomaggiore lungo il torrente Ghiara. In questo breve articolo la valle appare in tutta la sua secolare immobilità, quasi uno scrigno di memorie. 
Siamo nel 1927 ed a valle, dove le costruzioni sono lambite dal torrente, abbiamo una piccola città senza un nome proprio ma con la sola indicazione della sua antica fonte di ricchezza: il sale. 
Ma a quei tempi oltre al sale già la cittadina aveva sviluppato quel processo che l'avrebbe ad un certo momento resa famosa per il termalismo e per le attività di turismo elitario. 
Liberty e Decò avevano fatto di questa cittadina un piccolo gioiello che intatto, ma morto, ancora permane. La valle di Contignaco ne rappresenta tuttora lo sfogo verde anche se ormai premono interessi che disconoscono questo sua naturale vocazione.  
Incapaci di valorizzare la città gli amministratori, che da una ventina d'anni occupano le stanze del potere locale, non trovano infatti di meglio che assecondare i progetti di urbanizzazione collinare dei costruttori. E' accaduto nei pendii che volgono verso Salsomaggiore, sta accadendo nel cuore stesso della città, può accadere anche in questa valle.

lunedì 23 maggio 2011

Memorie di guerra e di prigionia: tra le montagne d'Albania

Foto di Piero Ghiglione
Premessa
Basta intravedere lontano la striscia biancastra dell'Adriatico per pensare alla casa, alla patria. Ma basta poco per ripiombare nell'incubo della realtà. Non mancano alcune note descrittive, la casa albanese, il fuoco, il sedersi"alla turca", il richiamo alle aquile (l'Albania) e la polenta (l'Italia). La polenta è ancora quindi un richiamo forte alla casa, forse più della striscia del mare. Ma anche questa doveva finir male. 

lunedì 16 maggio 2011

Gillo Dorfles: critico e pittore, da ascoltare e da vedere


Gillo Dorfles «L'arte è l'unica passione alla quale sono rimasto fedele Saba era un vero presuntuoso, Svevo sempre adorabile»

Gillo Dorfles è nato a Trieste nel 1910. Un pittore, egli ha anche scritto numerosi saggi di estetica. Nel 1948 fonda il MAC (Movimento Arte Concreta, o Movimento Arte Concreta) insieme con Monnet, Soldati e Munari.

domenica 15 maggio 2011

"Su immota terra": Fausto Maria Pico legge Fausto Maria Pico


Il poeta Fausto Maria Pico legge Fausto Maria Pico alla presentazione della sua ultima raccolta di poesie "Su immota terra". Siamo a Fidenza presso la libreria La Vecchia Talpa di via Gramsci 39. Sono le 18 di sabato 14 maggio 2011.
Con Maria F. Pico un altro poeta Alberto Mazzoli, presentatore ufficiale, che, in questo caso, vista la particolare vena comunicativa di Fausto, è relegato al ruolo di spalla di lusso. Ruolo comunque che ha svolto egregiamente riuscendo anche a leggere direttamente una poesia.
Una lettura poi brevemente commentata, è stato lo schema utilizzato dai due poeti, Fausto ed Alberto. Cosa molto utile per poter uscire dalla complessità di un linguaggio che utilizza le "parole" come fossero ideogrammi. Vedendo l'intima soddisfazione di Fausto alla fine di ogni lettura si capisce che a lui queste parole rimandano ad immagini, immagini talvolta di non immediata comprensione. 

martedì 10 maggio 2011

Rovine: in memoria della tragedia del Maggio 1944


Ecco una scorcio di Fidenza ripreso dall'interno del vecchio seminario, sullo sfondo l'abside del Duomo, miracolosamente salva, in primo piano la rovine. I lavori di demolizione di quanto risparmiato dalle bombe sono già iniziati, ma si è ben visibile il portale del seminario. La foto, pubblicata alla fine del 1945 dal periodico diocesano "Il Risveglio" con un breve ma significativo scritto.