mercoledì 30 novembre 2011

Il martirio di S. Andrea nell'arte


Immagine ripresa dal sito "Santi e Beati"

Andrea, già discepolo di Giovanni Battista, comunicò al fratello Pietro di aver incontrato il Messia. Entrambi furono chiamati dal Maestro sulle rive del lago per diventare "pescatori di uomini". Crocifisso a Patrasso é particolarmente venerato nella Chiesa greca.

Nel giorno a lui dedicato proponiamo alcuni importanti dipinti relativi al suo martirio. Ricordiamo che un bel dipinto di Girolamo Cenatiempio di proprietà della Cattedrale di Fidenza è conservato nel Museo del Duomo della nostra città che abbiamo commentato  in un precedente post Girolamo Cenatiempo: il “Martirio di S. Andrea" 

"Una composizione originalissima, con grande affollamento in terra ed in cielo: davvero notevole questo "Martirio di S. Andrea", di proprietà della Cattedrale di Fidenza, e stabilmente entrato a far parte delle collezioni del Museo del Duomo."
Girolamo Cenatiempo  è stato un pittore italiano napoletano  del XVIII secolo, della scuola di Luca  Giordano, attivo fra il 1705 ed il 1742.
Immagine dall'archivio del Museo del Duomo di Fidenza.

Bartolomé Esteban Murillo, Martirio di sant'Andrea, Madrid, Museo del Prado


"Il mondo cattolico oggi ricorda la figura di Sant'Andrea Apostolo. Vediamolo insieme in alcune raffigurazioni! (M. Carmela)", con queste parole la pagina "IO" e L'arte presenta alcuni dipinti dedicati al santo ed al suo martirio due dei quali ripresi qui sotto. 





Nessun commento: