sabato 3 novembre 2012

David Grossman: la piccola eternità (dell'arte)



Il filmato propone un breve passaggio dell'intervista di Fabio Fazio a David Grossman durante la trasmissione "che tempo che fa" andata in onda lunedì 29/10/2012. L'intera intervista la possiamo vedere ed ascoltare collegandoci con http://www.rai.tv/.
Difficile aggiungere qualcosa anche se i richiami potrebbero essere tanti, mi limito a questo piccolo pastello.

Oflag 83 Wietzendorf 1944
Pastello di Ettore Ponzi

=====================================

(ANSA) - ROMA, 30 OTT - Laggiù, dove il mondo dei vivi confina con quello dei morti, se ne va il protagonista del nuovo romanzo di David Grossman, 'Caduto fuori dal tempo' (Mondadori), che esce oggi, nella traduzione di Alessandra Shomroni. A sei anni dalla morte del figlio Uri, nella guerra israelo-libanese del 2006, lo scrittore riparte con il viaggio di un uomo verso un luogo sconosciuto in una storia a piu' voci che e' pura poesia. A lui si uniscono altri genitori che hanno vissuto lo stesso dramma.

Torna Grossman, 'Caduto fuori dal tempo'
A sei anni da morte figlio Uri, esce oggi nuovo romanzo
30 ottobre 2012


Scrittore e saggista israeliano, si impone sulla scena internazionale, nel 1988, con "Vedi alla voce: Amore", cui faranno seguito, negli anni, "Il libro della grammatica interiore", "Che tu sia per me il coltello", "Col corpo capisco", "Qualcuno con cui correre", "A un cerbiatto somiglia il mio amore"; noto per il suo impegno a favore di una risoluzione pacifica della questione israeliano-palestinese, ha scritto saggi come "Il vento giallo" e "Un popolo"

1 commento:

lucaponzi ha detto...

L'arte è un modo di aggiungere un pezzo di eternità. E di non considerarci vittime del nostro essere mortali. questo passaggio dell'intervista a Grossman ben si addice al concetto di arte di Ettore Ponzi